Risotto al vino Tintilia
0

Conoscete il vino Tintilia? Si tratta del vitigno autoctono molisano per eccellenza. 

Il termine “Tintilia” deriva presumibilmente dall’etimo “tinto”, che in lingua iberica significa “rosso”. Un tempo capillarmente diffuso nelle zone interne, ha perso diffusione quando l’agricoltura ha iniziato a privilegiare la quantità delle produzioni (come accadde anche per altri prodotti, come ad esempio la sostituzione di grani antichi con quelli moderni di maggior forza). Con la riscoperta delle sue caratteristiche qualitative, oggi la Tintilia è oggetto di valorizzazione e sperimentazione. Questo vino si presenta con un colore rosso rubino intenso, al naso rivela sentori fruttati con note speziate evidenti, in bocca è caldo con tannini in evidenza, e un’acidità piuttosto sostenuta.

Come per altri grandi vini rossi, può essere utilizzato nella preparazione di risotti o secondi piatti a base di carne.
Oggi la nostra Sara ha preparato per noi un risotto al vino Tintilia con macinato di manzo e verdure. Ecco a voi la ricetta completa.

Ingredienti per 4 persone

320 gr di riso Carnaroli
150 gr di macinato di manzo
1 bicchiere di vino Tintilia DOP “Vigna dell’Abbazia” Principe delle Baccanti
1 cipolla bianca
2 carote
2 coste di sedano
1 spicchio d’aglio
1 noce di burro
2 cucchiai di parmigiano
Olio extravergine di oliva q.b.
Sale q.b.
Prezzemolo q.b.

 

Procedimento brodo vegetale veloce
In una pentola con 1 litro di acqua fredda inserite ½ cipolla, 1 carota e 1 costa di sedano, che avrete precedentemente pelato e mondato. Aggiungete sale grosso a piacere e accendete il gas. Già dopo 20-25 minuti dall’ebollizione, potete iniziare a preparare il vostro risotto. È un’ottima e semplice alternativa ai brodi pronti o dadi.

Procedimento risotto
Preparate un trito di ½ cipolla, 1 carota e 1 costa di sedano. In una casseruola adatta ai risotti inserite olio extravergine d’oliva, il trito preparato e uno spicchio d’aglio in camicia. Soffriggete leggermente per qualche minuto e aggiungete la carne macinata. Fate rosolare, togliete l’aglio e inserite il riso. Fate tostare, sfumate con il vino Tintilia e salate. Una volta evaporato l’alcool, iniziate ad incorporare il brodo pian piano fino a che il riso raggiungerà la cottura. Spegnete il fuoco e mantecate con una noce di burro e due cucchiai di parmigiano. Aggiungete del prezzemolo fresco tritato e servite caldo.

Buon appetito!

0

TOP

X