Civitacampomarano: il paese de “I Ciell”
0

I Ciell nascono nel piccolo centro molisano di Civitacampomarano: un concentrato di storia, cultura e natura incontaminata, incastonato tra le verdi colline del Molise centrale. Il suo castello angioino ha ispirato Manzoni nella descrizione della dimora dell’Innominato e, ancora oggi, I Ciell fanno parte della vita quotidiana nel borgo di Civitacampomarano.

L’antichissimo borgo di Civitacampomarano risale all’epoca dei Sanniti e, attraverso i secoli, ha conservato intatto il sapore di antico nei suoi vicoli, nel castello Angioino, nei palazzi nobiliari. Il borgo assunse una notevole importanza culturale negli anni della Rivoluzione Napoletana del 1799 avendo dato i natali ad eminenti esponenti della cultura italiana di quel periodo quali Vincenzo Cuoco e Gabriele Pepe, e diventando uno dei centri culturali e filosofici più importanti del meridione, tanto da avere diritto di rappresentanza presso il Parlamento del Regno d’Italia.

I Ciell di Civitacampomarano sono un prodotto antichissimo, preparato in occasione dei matrimoni, ed oggi come allora si preparano a mano e senza conservanti. L’ingrediente principale del ripieno è il mosto cotto, che in passato era il dolcificante più diffuso sul territorio, a cui si aggiungono: miele, mandorle, cannella, agrumi e cacao. Nell’impasto, a base di semola di grano duro e farina di grano tenero, troviamo uova, olio extravergine di oliva, strutto, zucchero semolato, una goccia di liquore Strega, vermouth e sambuca.

La pasta e il ripieno de I Ciell sono prodotti interamente a mano da Maria Rosaria Cianfagna nella sua bottega nel borgo di Civitampomarano. Il loro segno distintivo, oltre agli ingredienti, è la particolare forma ondulata e “pizzicata” con uno strumento in ferro prodotto dai fabbri del luogo: la pizzicarola.

I Ciell si prestano principalmente alla degustazione dopo pranzo o cena, oppure come break pomeridiano. Visto l’ingrediente in comune, I Ciell si accostano bene ai vini, in particolare al bianco Malvasia e ai passiti. Gli abitanti di Civitacampomarano sono soliti degustarli anche con un buon caffè al mattino o dopo pranzo. Il prodotto va conservato in un luogo asciutto, possibilmente a meno di +20 °C e non esposto a luce diretta. Se ben conservati, I Ciell mantengono la loro fragranza per circa un mese dalla data di produzione.

Negli ultimi due anni la fama di Civitacampomarano è giunta agli onori della stampa internazionale grazie al CVTà Street Fest, il festival di arte urbana ideato dalla street artist Alice Pasquini con l’obiettivo di mettere assieme antico e moderno. Il piccolo gioiello di Civitacampomarano acquisito tanta notorietà da dar vita poi ad una raccolta fondi per aiutare il paese a non scomparire: Help Civita.

Quest’anno il CVTà Street Fest è giunto alla terza edizione, che si terrà dal 7 al 10 giugno 2018: arte, musica, cinema, gastronomia, in una cornice davvero unica, quella di un borgo che resiste con energia allo spopolamento e ai fenomeni naturali avversi.

Per maggiori dettagli visita il sito della manifestazione.

Puoi acquistare I Ciell di Civitacampomarano sul nostro shop, cliccando qui.

 

FONTI:

https://www.igro.it/prodotto/biscotti-artigianali-molisani-i-ciell-di-civitacampomarano

http://www.turismo-civitacampomarano.it/il-borgo-di-civitacampomarano/

https://www.cvtastreetfest.it/cvta-street-fest-edizione-2018/

https://www.facebook.com/cvtastreetfest/

http://www.comune.civitacampomarano.cb.it/hh/index.php

 

0

TOP

X